PANCALLI “PROPOSTA EQUIPARAZIONE ATLETI PARALIMPICI SEGNO CULTURA”

ROMA (ITALPRESS) – "Oggi siamo arrivati alla necessita' di percorrere l'ultimo miglio che non puo' essere fatto senza l'appoggio della politica e mi auguro che sia il piu' trasversale possibile. Un risultato in termini di sensibilita' e cultura del paese". Cosi' il presidente del Comitato Paralimpico Italiano, Luca Pancalli, ha commentato la proposta di legge per equiparare gli atleti paralimpici dei gruppi sportivi militari ai loro colleghi normodotati, presentata questa mattina a Montecitorio dall'onorevole Giusy Versace. "E' uno straordinario punto di partenza sul quale lavorare per intercettare e raggiungere il risultato di equiparare i nostri atleti – ha aggiunto -. Solo la politica puo' porre mano alle leggi. Ma e' anche un risultato in termini culturali riuscire a garantire ai nostri atleti di indossare le uniformi. Si chiude il cerchio sulla consapevolezza e sul ruolo dello sport che e' un pezzo di politica pubblica del Paese". "Brava Giusy – ha concluso Pancalli – soprattutto perche' hai raccolto la sensibilita' giusta per promuovere un obiettivo di cultura e civilta' del Paese. Fino ad oggi quello che ha impedito l'inquadramento e' stato il principio di sana e robusta costituzione previsto per l'arruolamento, noi stiamo buttando giu' quest'ultima barriera, valorizzando le qualita' delle persone". (ITALPRESS). gm/red 17-Apr-19 15:33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.