Van Gogh a Torino, da 26/02 un Monet e due Renoir mai esposti prima

A un mese esatto dall’apertura al pubblico, la mostra Van Gogh Multimedia & Friends (fino al 28 aprile presso lo Spazio Lancia di via Lancia 27 a Torino) si arricchisce di tre opere uniche. Lo spazio espositivo piu’ importante dal punto di vista artistico, la “Stanza dei segreti” a cura di Alberto D’Atanasio, diviene cosi’ uno scrigno pieno di tesori inesplorati. Qui sono gia’ presenti le opere originali e mai esposte prima (ad eccezione dell’opera di Renoir che fu esposta nel 1999 a Roma) degli “amici” della giovinezza di Vincent: Renoir (Paesaggio), Degas (Donna col cappello, fusione in bronzo, 1881-1883), Monet (Paesaggio con veduta di Argenteuil, 1874) e un disegno dello stesso Van Gogh (Paesaggio, 1888 – 1890) del valore di oltre 30 milioni di euro. Dal 26 febbraio, i visitatori potranno ammirare tre nuove opere, sempre originali e mai esposte in Italia, che andranno ad arricchire la “Stanza dei segreti” voluta e curata da Alberto D’Atanasio: Claude Oscar Monet: Le Charite’ sur Loire, 1876, olio su tela, Pierre Auguste Renoir: Donne al bagno, 1918-1919, tempera su cartoncino tavola, Pierre Auguste Renoir: Donna con cappello, 1895, olio su tela, valore.

Si tratta di capolavori mai esposti in un contesto di studio su Vincent Van Gogh, provenienti da importanti collezioni private e certificati da studi storico artistici e di restauro rinomati. Le due opere di Renoir, un ritratto di giovane donna con cappello dipinto a olio su tela e un acquarello dipinto su cartone ovale, appaiono ancora piu’ preziose e rare per l’accuratezza dell’esecuzione e per le dimensioni, la terza opera e’ un paesaggio mirabile di Monet. Il ritratto di giovane donna con cappello di Renoir, eseguito cinque anni dopo la morte di Vincent Van Gogh, e il dipinto di Monet permettono di riflettere sull’estetica e sulla tecnica che fu dialogo tra i maestri fondatori dell’impressionismo e Vincent Van Gogh. Eteree le figure di donne che si bagnano come etereo ed infinito e’ lo sguardo della giovane donna di Renoir. Eterno e’ il cielo del dipinto di Monet, eterno e infinito e’ il paesaggio disegnato da Van Gogh. Queste opere completano ed esaltano lo spirito di ricerca e analisi che e’ obiettivo primario dell’evento Van Gogh Multimedia & Friends. (ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.