F.1: Mercedes. Svelata nuova W10, Wolff “Ci attende nuova sfida”

Un retrotreno strettissimo, le pance modificate, piu’ alte rispetto alla scorsa stagione, il muso invece quasi invariato, il tutto assecondando quanto previsto dai nuovi regolamenti. A Silverstone si alza il sipario sulla nuova Mercedes, la W10 EQ Power+ subito portata in pista da Valtteri Bottas e che nel pomeriggio vedra’ al volante Lewis Hamilton. Dominatrice nelle ultime cinque stagioni, sia fra i Costruttori che fra i piloti, la scuderia tedesca punta a confermarsi. “La prossima stagione sara’ una nuova sfida per tutti noi – sottolinea il Ceo e team principal, Toto Wolff – Le regole sono abbastanza cambiate e dobbiamo rimetterci alla prova, sia nei confronti delle nostre aspettative che verso i nostri rivali. Si comincia con zero punti, non daremo niente per scontato e non c’e’ assolutamente la sensazione di essere davanti a tutti. Con le nuove regole, tutti i team possono avere la chance di puntare al titolo e ognuno di loro rappresenta per noi una potenziale minaccia”. Sul tracciato di Silverstone sara’ fatta la messa a punto finale in vista dei primi test ufficiali previsti lunedi’ a Barcellona. “Non vediamo l’ora di scendere in pista, di confrontarci con le simulazioni fatte e vedere se le nostre previsioni si concretizzeranno sull’asfalto. Ci concentreremo su noi stessi, sperando di essere pronti per le qualifiche di Melbourne”, chiosa Wolff. Per quanto riguarda le modifiche effettuate sulla monoposto, il direttore tecnico James Allison sottolinea che “i cambiamenti apportati alle regole sono al contempo un’opportunita’ e un pericolo. Sono un’opportunita’ perche’ tutte le vecchie premesse su cosa ti serve per essere veloce vengono spazzate via e, se sei bravo, puoi fare meglio degli altri team che si trovano nella tua stessa situazione. Ma sono anche un pericolo perche’ se non sei abbastanza intelligente e non capisci come sfruttare queste nuove regole, sei destinato a soffrire”. Chiaramente il lavoro e’ stato incentrato sul cercare di migliorare i punti deboli della W09, che rappresentava gia’ un’evoluzione positiva della monoposto precedente. “Abbiamo lavorato duro sulle sospensioni e sulle caratteristiche aerodinamiche – prosegue Allison – per avere una monoposto che sia molto piu’ accomodante con le gomme, speriamo abbastanza per consentirci di essere competitivi in tutte le fasi della gara e su ogni pista in calendario”. Altro aspetto su cui la Mercedes ha lavorato e’ stata la riduzione del peso delle varie componenti, in modo da avvantaggiarsi in altre aree come aerodinamica, sospensioni e power unit. E a proposito di quest’ultima, la versione 2019 e’ un’evoluzione che nelle intenzioni del team dovrebbe portare a un miglioramento delle prestazioni e dell’affidabilita’. “Eccoci qui – twitta Lewis Hamilton, che nel 2019 inseguira’ il sesto titolo iridato della carriera – Non vedo l’ora di guidarla”.
(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.