Sudan: Amnesty, giornalista italiana fermata a Khartoum

“Antonella Napoli, giornalista rigorosa e capace, da sempre impegnata contro i bavagli e le censure, dirigente di Articolo 21, risulta ‘Non rintracciabile’ in Sudan dove si e’ recata per realizzare una serie di inchieste, la prima delle quali gia’ pubblicata dal quotidiano il Fatto. Nell’ultimo tweet lanciato da Antonella Napoli, ieri verso le 12, la giornalista segnalava ‘Noi giornalisti siamo seguiti a vista dalla polizia’. Per queste ragioni, insieme al,portavoce di Amnesty Italia, Riccardo Noury, chiediamo alla Farnesina, che ci risulta essersi gia’ attivata, di intervenire sulle autorita’ del Sudan, di accertarsi che sia stata effettivamente bloccata dalle forze di polizia del regime, di garantirne l’incolumita’ e l’immediato rilascio”. E’ quanto si legge in una nota di Fnsi, Ordine dei Giornalisti, Articolo 21, Usigrai, Amnesty Italia. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.