Turismo: sempre più globalizzato, flussi in crescita in tutto il mondo

Il turismo ha superato con slancio le incertezze della crisi e si conferma un settore sempre piu’ globalizzato, disinteressandosi, nei fatti, delle difficili problematiche geopolitiche. E’ quanto emerso dal convegno “Il turismo in Sicilia: quali potenzialita’ sviluppare”, tenutosi a Palermo, nel corso del quale sono stati presentati due studi dedicati al settore. Nel 2017 si stimano che nel mondo ci siano stati 1.326 milioni di arrivi turistici. Nel I semestre del 2018 la crescita e’ stata del 6,1%. La domanda turistica internazionale nel mondo continuera’ il percorso di sviluppo (si prevede una crescita annua di 37,5 mln di arrivi fino al 2030) e si spostera’ sempre piu’ verso nuove mete (che diventano piu’ accessibili) come dimostra il peso crescente delle economie emergenti nel mercato turistico mondiale. Inoltre l’OCSE prevede che entro trent’anni ci saranno ben 4,5 miliardi di persone che potranno permettersi un viaggio internazionale.

La domanda turistica, benché in crescita, è fortemente mutata diventando più globale, più selettiva e più instabile, ciò implica un adeguamento del modello di offerta. Il comportamento della domanda cambia: la figura del cliente diventa sempre più evoluta, esperta, in cerca di nuove esperienze in un clima di sicurezza. Il prodotto turistico è costituito quindi da esperienze turistiche e servizi turistici. Si modifica anche la “frequenza” delle vacanze: da una domanda incentrata sulla vacanza annuale e dispendiosa si è passati a una domanda di più viaggi, più brevi e con una maggiore attenzione al costo (turismo short break). Con la rivoluzione digitale, internet diventa uno strumento di informazione e promo-commercializzazione turistica. La comunicazione diventa diretta, personale, passaparola e interattiva ed i canali di commercializzazione aumentano. L’offerta deve andare nella direzione voluta dal turista. Ne deriva che l’impresa deve stare al passo con i tempi adeguandosi al cambiamento, quindi innovando con tempismo programmi, mezzi e risorse umane. Grande valore assume l’innovazione e la formazione. Nella logica sistemica delle località turistiche, si devono governare rapporti non solo con i turisti finali, ma con tutti gli stakeholder dell’impresa.

Le aziende turistiche orientate al mercato devono indirizzarsi verso il governo strategico delle relazioni, centrato sul network e sulla rete di rapporti con gli altri partecipanti all’industria turistica. Per quanto riguarda la Sicilia, dall’analisi delle caratteristiche della domanda e dell’offerta turistica viene fuori una Sicilia caratterizzata da una propria attrattivi nell’ambito della competizione globale, alla luce anche dei principali cambiamenti nazionali ed internazionali che stanno interessando il settore. Considerando infatti l’indice di attrattivi turistica, che fornisce una rappresentazione sinottica e quanto più possibile esaustiva del fenomeno complesso dell’attrattivita’ turistica, la Sicilia si posiziona nella classifica nazionale al 15° posto con un valore dell’indice di attrattivita’ di 100,7 (100 media Italia). (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.