Motomondiale: Gp Malesia. Marquez pole, Rossi prima fila

La pioggia, la lunga attesa e poi il solito Marc Marquez. Insaziabile il Cabroncito che a Sepang si prende la pole numero 80 della carriera, la sesta in questa stagione. In Malesia il meteo si conferma una variabile impazzita, un forte acquazzone costringe gli organizzatori a sospendere le qualifiche per quasi un’ora e mezza prima di riaprire la pit-lane.
E lo spagnolo della Honda, col titolo mondiale gia’ in tasca da un paio di settimane, dimostra ancora una volta di essere il piu’ forte, stampando un 2’12″161 che e’ fuori dalla portata di tutti.
“Ho approfittato di uno dei miei punti di forza, adattarmi velocemente alle condizioni della pista”, confessa Marquez che rifila mezzo secondo e mezzo a Johann Zarco e 848 millesimi a Valentino Rossi, che domani gli faranno compagnia in prima fila.
“Ma speriamo che si corra sull’asciutto, li’ abbiamo un passo molto buono, siamo sullo stesso livello di Vinales e Dovizioso anche se pure Rossi e Zarco mi aspetto che vadano forte”, l’auspicio del pilota di Cervera. Gli organizzatori, intanto, hanno anticipato di due ore tutte le gare (MotoGp al via alle 6 italiane) per diminuire le chance di una gara sul bagnato per il terzo anno di fila ma non teme la pioggia il Dottore. “Anche sul bagnato la moto va bene”, si dice sicuro Rossi, piu’ che soddisfatto del risultato ottenuto oggi visto che “a un certo punto pensavo che le qualifiche non si facessero piu’ e sarei dovuto partire nono”. A lungo, in effetti, e’ rimasta in piedi l’ipotesi di dover ricorrere ai tempi delle tre libere per disegnare la griglia di partenza e al pilota pesarese sarebbe toccata la terza fila. Domani invece partira’ davanti al rivale per il secondo posto nel Mondiale, Andrea Dovizioso, oggi solo quinto. Il ducatista, preceduto anche da un ottimo Andrea Iannone su Suzuki, ha dimostrato di avere un ottimo passo sull’asciutto mentre sul bagnato e’ andato in difficolta’ e una caduta nei minuti finali gli ha impedito di fare un ultimo tentativo per migliorare la posizione. Se domani non dovesse spuntare il sole, comunque, poco male visto che negli ultimi due anni e’ stato lui a trionfare sulla pista malese sotto la pioggia. Il grande deluso di giornata e’ invece Maverick Vinales, che ha accarezzato a lungo la possibilita’ della pole visto che nelle terze libere aveva ottenuto il miglior tempo assoluto: partira’ invece undicesimo, fra Pedrosa e l’Aprilia di Aleix Espargaro’ mentre acciuffa la terza fila col settimo tempo Danilo Petrucci. La Ducati sara’ in pista anche con Michele Pirro, che occupera’ la 14esima posizione sulla griglia: sara’ lui a prendere il posto di Jorge Lorenzo, costretto anche stavolta a gettare la spugna. In sella nelle prime due libere come a Motegi, il maiorchino e’ costretto a dare di nuovo forfait per i postumi dell’intervento che gli ha quasi ricostruito il tendine del polso sinistro e da’ appuntamento a tutti per l’ultima gara della stagione a Valencia. Non ci sara’ nemmeno Jordi Torres per la frattura alla mano sinistra rimediata nelle quarte libere. Francesco Bagnaia si giochera’ dalla seconda fila il secondo match-point per il titolo. Sesto tempo per lui, meglio pero’ del suo rivale diretto Miguel Oliveira che partira’ subito dietro. In pole Alex Marquez davanti a Luca Marini, quinto Mattia Pasini. In Moto3 partiranno invece fianco a fianco i due aspiranti al Mondiale: decima pole stagionale per il leader della classifica Jorge Martin, che beffa per appena 32 millesimi Marco Bezzecchi con Tony Arbolino che completera’ il terzetto in prima fila.
(Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.