Camusso: “Manca politica fiscale equa”

“Manca una politica fiscale equa, una risposta per i lavoratori e i pensionati, manca un’ipotesi sul lavoro, sulla creazione di posti di lavoro, sugli investimenti per il nostro Paese, su misure che determinino processi redistributivi e di coesione del Mezzogiorno”. Lo ha detto Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, che questa mattina ha aperto la riunione degli esecutivi nazionali di Cgil, Cisl e Uil. Al centro dei lavori che si sono svolti a Roma la valutazione sul Def, sulla legge di Bilancio 2019, e le proposte delle tre Confederazioni per la crescita dell’Italia. Nel suo intervento la Camusso ha inoltre ribadito che “il contrasto alla povertà è senza dubbio una priorità per il Paese, ma la povertà non si combatte se non c’è lavoro e non si rafforzano le grandi reti pubbliche del Paese come la sanità, l’istruzione e i servizi all’infanzia e all’assistenza. Del tutto assenti sono poi i riferimenti all’innovazione nella Pubblica Amministrazione e al rinnovo di contratti in essere e di quelli futuri”.

In merito alla previdenza ha poi aggiunto che “è positiva l’apertura di una base di confronto su “quota 100″, ma sono assenti i riferimenti alla pensione di garanzia per i giovani, agli interventi a favore delle donne, alla separazione tra previdenza e assistenza”. Sul versante fiscale Camusso ha invece fatto notare che “i provvedimenti annunciati sono iniqui e sbagliati in quanto con questa legge di Bilancio si sceglie di introdurre un nuovo condono che premia di fatto gli evasori”. “Da questa giornata – ha concluso – esce un documento che contiene le proposte unitarie che Cgil, Cisl e Uil intendono presentare per la prossima legge di Bilancio, e che verranno arricchite e discusse con i lavoratori e i pensionati in tante assemblee, nei luoghi di lavoro e in tutti i territori”. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.