Manovra: Camusso “Il segno è un gigantesco condono”

“Al momento della manovra conosciamo solo un comunicato di Palazzo Chigi dopo il Consiglio dei ministri che elenca molte cose ma mancano i dettagli ed è anche difficile, su una serie di annunci, commentare”. Cosi’ Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, a margine di una manifestazione organizzata alla Camera del lavoro di Palermo per presentare un libro sull’ex segretario del Pci, Pio La Torre, e i suoi esordi da sindacalista. “Colpisce – dice Camusso – che la prima e fondamentale ipotesi che c’e’ dentro la manovra, dentro il decreto fiscale, è un gigantesco condono e che un Paese che ha bisogno di trovare risorse per lo sviluppo, gli investimenti e la creazione di posti di lavoro poi parte invece con una operazione che è quella di dire ancora una volta agli evasori ‘continuate pure ad evadere perché tanto poi qualcuno vi salverà'”. “Siamo tutti in grado di vedere – sottolinea -, siamo passati da una teorica rottamazione delle cartelle nuovamente ad un gigantesco condono. questo diventerà il segno della manovra”.
(Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.