Salvini: “Affetto gente mi emoziona ma a volte mi spaventa”

“Non faccio il Ministro per vantarmi o essere popolare, cerco di guadagnarmi lo stipendio garantendo la sicurezza e gestendo l’immigrazione. Sentirsi dare lezioni dai francesi e da Macron, per i quali sono brutto, cattivo, razzista e ignorante, e poi becchi delle camionette della polizia francese che scaricano di notte i migranti nei boschi italiani, capisci che c’è qualcosa che non torna. Non vivo a pane e sondaggi, ma sono felice che la gente mi incoraggi e mi dimostri il proprio affetto. Per un politico di questi tempi è una roba strana e bella. Nei miei confronti c’è un affetto che mi riempie di emozione e di responsabilità, ma che a volte mi spaventa. Quando sai che c’è tantissima gente che conta su di te, ti rendi conto che puoi sbagliare il meno possibile”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del programma “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall’1.30 alle 6.00 del mattino. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.