Fico: “Auspico un dialogo con l’opposizione”

“La stabilità del nostro Paese non è in discussione. Siamo una repubblica democratica forte e coesa. Questo l’ho detto anche a tutti gli interlocutori europei che ho incontrato a Bruxelles”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, in un’intervista al Corriere della Sera. “In queste ore Conte e Tria hanno detto che serve affrontare i contenuti e andare oltre lo scontro le cui cause non mi sfuggono. Per questo ho parlato della necessità di abbassare i toni: è interesse dell’Italia come dell’Europa”, aggiunge. Nel suo incontro con i vertici Ue “ho fatto loro presente il sentire che c’è nel Paese, dicendo che l’Unione deve tornare a essere comunità. Questa Europa deve cambiare per sopravvivere. Basta parlare di austerity, bisogna ragionare su cosa serve per crescere e appianare le diseguaglianze fra persone e fra Paesi. Per esempio mettendo al centro la lotta alla povertà. Solo in Italia ci sono cinque milioni di poveri. Anche loro sono europei. E comunque i poveri non ci sono solo in Italia, è un tema europeo”.

Sui temi di casa nostra, in primo luogo il Def, su possibili ritocchi in Aula Fico dice: “Spetterà al Parlamento decidere. Poi ovviamente seguirà il più articolato dibattito sulla manovra”. Quanto alle parole del ministro Savona, che dice che se lo spread sale la manovra può cambiare, “sono ragionamenti e scelte che spettano al governo”, osserva Fico. Infine, assicura che sul dibattito in Aula non ci saranno strumenti come ghigliottine o tagliole: “Non l’ho mai fatto e non ho intenzione di farlo. Mio compito è quello di fare rispettare i regolamenti e ribadire la centralità del Parlamento. Ma devo dire che auspico che su tutti i provvedimenti ci sia un dialogo costruttivo fra maggioranza e opposizione. E mi lasci dire, dal confronto tra maggioranza e opposizione sono state fatte alcune delle migliori leggi della passata legislatura come quella sugli ecoreati”. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.