Volley: Mondiali donne. Poker azzurro, 3-0 alla Turchia

Le azzurre calano il poker ai Mondiali di volley. L’ultima avversaria a cadere sotto i colpi delle ragazze di coach Mazzanti è stata la Turchia battuta 3-0 (25-19, 25-21, 25-12). Un successo tanto bello, quanto importante, perché la sfida contro la formazione di Guidetti rappresentava in pratica il primo degli scontri diretti per la qualificazione alla terza fase iridata. Le azzurre dopo le agevoli vittorie con Bulgaria, Canada e Cuba sono quindi uscite match promosse a pieni voti dal big match mattutino, salendo nella classifica del girone B a quota 4V e 12 punti (0 i set persi). Domani nell’ultima giornata della prima fase l’Italia se la vedrà con le campionesse olimpiche cinesi (ore 12.20, diretta TV su RaiSport+Hd), in quella che si preannuncia la partita decisiva per il primo posto nel raggruppamento. Come formazione iniziale Mazzanti ha schierato Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Bosetti e Sylla, centrali Danesi e Chirichella, libero De Gennaro. Nel primo set il muro turco ha provato a spaventare le azzurre (4-6), ma l’Italia ha prontamente replicato e con Egonu e Sylla in evidenza si è portata avanti (11-8). La fase muro-difesa tricolore ha contenuto alla perfezione l’attacco delle avversarie e così le turche sono scivolate indietro (16-11). Sylla ed Egonu, più Chirichella, hanno continuato ad andare a segno, mentre le turche hanno provato a rispondere con il servizio, ma le azzurre si sono imposte (25-19). L’avvio della seconda frazione è stato segnato da due muri consecutivi di Anna Danesi che hanno permesso alle ragazzi di Mazzanti di allungare (5-1). Ofelia Malinov ha chiamato spesso in causa Miriam Sylla e la schiacciatrice italiana si è fatta trovare sempre pronta (10-6). Le turche, però non hanno mollato e grazie a un momento di appannamento della squadra tricolore sono balzate al comando (12-14). A scuotere l’Italia è stata una scatenata Lucia Bosetti, la numero 16 italiana ha imperversato in attacco bucando in continuazione il muro avversario (18-15). La difesa e il muro italiano, Danesi su tutte, hanno fatto il resto e così anche il secondo set e’ andato a Malinov e compagne (25-21). La supremazia italiana e’ stata ancora più evidente nel terzo parziale, pronti via le ragazzi di Mazzanti sono scappate avanti (7-3). Senza concedere niente alle avversarie l’Italia ha sempre spinto al massimo e ha ottenuto un distacco sempre più pesante dalla Turchia (16-7). Il monologo azzurro e’ proseguito sino al definitivo (25-12), regalando all’Italia un successo importantissimo per il suo cammino nella rassegna iridata. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.