Polverini: “Non si può rifondarlo su base sovranista”

– “Un grande partito dei conservatori e dei sovranisti e’ questa la prospettiva evocata da Giorgia Meloni per dare un obiettivo a comune al centrodestra dalla convention di Atreju. Purtroppo dal mio punto di vista ognuno e’ sovranista a modo suo, il punto di convergenza e’ da un’altra parte perche’ sono tutti sovranisti nei fatti, ma divisi nel riferimento ideologico. E in certi casi il sovranismo non ha neanche un riferimento ideologico vero e scivola nel populismo delle idee”. Cosi’ in una nota Renata Polverini di Forza Italia, che aggiunge: “E’ vero che e’ stato un segnale dire che andiamo insieme alle regionali, ma nel ricomporre il centrodestra non si puo’ pensare di rifondarlo su base sovranista, la frattura politica di questi anni, e il rischio di perdersi alleati sul campo, sta da un’altra parte. Forse sta proprio tra una societa’ aperta, occidentale, dai valori liberali e una societa’ chiusa, dimentica della sua nascita, statalista, autoritaria. La rinascita di valori liberali in cui Forza Italia ha sempre creduto, questo si’ che puo’ incendiare i cuori e che riconnette parole e cose. Da Atreju molti abili oratori avranno infiammato la platea ma la testa di quei cuori si trova a Fiuggi e questo si’ che parla della nostra identita’ in divenire”. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.