Pella: “Governo chiarisca sospensione bando periferie”

“Come già espresso durante il mio intervento di ieri alla Camera, credo che il Governo debba subito intervenire e chiarire la propria posizione su una decisione che appare molto grave sul fronte della rigenerazione delle nostre città. Positivo è senz’altro lo sblocco degli avanzi di amministrazione per i Comuni italiani, pari a un miliardo circa nel triennio 2018-2020, divenuto obbligo in seguito a due sentenze recenti della Corte Costituzionale, ma certamente non se a scapito del Bando Periferie e del differimento di tutti i progetti, già avviati e con convenzioni già sottoscritte per un valore di 1,7 miliardi.

Rigenerare il tessuto periferico e spesso degradato di questi 96 Comuni italiani aveva avviato una stagione di importante rinascita e crescita, economica e sociale, dei territori e della cittadinanza: è impensabile che debbano rinunciare a queste risorse cittadini e amministrazioni locali di ogni colore politico. Ora è quindi importante che il Governo chiarisca questa posizione prima che il Milleproroghe arrivi alla Camera. Chiederò con forza, insieme al Gruppo FI e ai Colleghi della Commissione Bilancio, che questa questione trovi presto una soluzione chiara intervenendo con proposte emendative”. Così Roberto Pella, deputato di Forza Italia e vicepresidente vicario dell’Anci. (Italpress).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.