Oltre 170 espositori a Versilia Yachting Rendez-vous

Sono più di 170 le aziende espositrici che saranno presenti alla seconda edizione del Versilia Yachting Rendez-vous, l’appuntamento internazionale dedicato alla nautica dell’alto di gamma, in scena a Viareggio dal 10 al 13 maggio (www.versiliayachtingrendezvous.it). Per quattro giorni una grande festa nel cuore del distretto nautico toscano, viva e operativa fabbrica a cielo aperto, che accoglierà visitatori, amanti del mare e operatori del settore. L’evento è stato presentato oggi a Milano nel corso di una conferenza stampa all’interno degli studi di Radio Monte Carlo, partner radiofonico del VYR. La manifestazione, ideata e fortemente voluta da Nautica Italiana, è organizzata da Fiera Milano in collaborazione con il Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana, con il sostegno e il supporto di Regione Toscana e Comune di Viareggio, con l’intento di coinvolgere tutto il comparto e le associazioni di settore nazionali ed internazionali. Nel quinquennio 2013-2017, la cantieristica italiana si è ulteriormente confermata leader mondiale nel segmento dei grandi yacht con un numero di consegne di imbarcazioni di lunghezza oltre i 30 metri pari a 288 unità, seguita dall’Olanda (98 unita’) e dal Regno Unito (64 unità). In particolare a Viareggio ci sono oltre 1400 imprese attive e dieci sono i cantieri costruttori con brand internazionali. Sulle circa 400 imbarcazioni di oltre 50 metri che compongono la flotta mondiale, 100 sono state costruite da cantieri con sede a Viareggio (ovvero il 25% della produzione mondiale). Nella darsena Italia e nella darsena Europa di Viareggio, in uno specchio d’acqua di quasi 50 mila metri quadrati, ci saranno dunque un centinaio di magnifiche imbarcazioni con una lunghezza media stimata di oltre 30 metri e che, se messe in fila una dietro l’altra, formerebbero una flotta di 2,5 km di lunghezza.

“Ci avviciniamo alla seconda edizione del VYR con la consapevolezza di aver accolto e soddisfatto le richieste di un comparto di punta del Made in Italy che chiedeva a gran voce una manifestazione rappresentativa dell’alto di gamma; un evento sinonimo di eccellenza e qualità tipicamente italiana – dichiara Paolo Borgio, exhibition manager del Versilia Yachting Rendez-vous -. L’obiettivo è continuare a crescere e le premesse per riuscirci ci sono tutte. Abbiamo registrato un aumento di richieste di spazi da parte di espositori provenienti da tutto il mondo. Da qui l’esigenza di ampliare l’offerta espositiva occupando anche le banchine del Porticciolo che ci garantiranno un numero maggiore di imbarcazioni presenti in acqua”. “Dopo il miracolo della prima edizione del VYR dove, insieme a Fiera Milano, abbiamo organizzato un nuovo salone di richiamo internazionale in poco più di un mese, siamo molto soddisfatti di come si stia sviluppando la sua seconda edizione – sottolinea Lamberto Tacoli, presidente di Nautica Italiana -. Un entusiasmo condiviso sia dai nostri soci che da tutti gli espositori, sintomo di un mercato vivace in netta ripresa con numeri che parlano chiaro. Il 2016, infatti, ha registrato un fatturato globale per il settore nautico italiano di 3.4 miliardi di euro. Un incremento sensibile, specie se rapportato ai 2.4 del 2013”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.