Campania: ospedale del mare, De Luca “Ad aprile apre il Dea”

“Questa iniziativa era già programmata. Siamo stati sollecitati a fare una operazione verità a fronte di alcuni servizi giornalistici scorretti”. A dirlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in visita all’Ospedale del Mare. “Al di là di questo sono qui per ragioni di sostanza. In primis per ringraziare i medici. Abbiamo avuto una determinazione feroce a proteggere l’ospedale dai vandali. Capisco che abbiamo rotto gli equilibri ma non c’era altra strada che quella di voltare pagina. Ci siamo assunti la responsabilità per le assunzioni – dice il governatore -. Abbiamo sacrificato le esigenze degli ospedali di tutta la regione per portare qui 500 nuovi assunti. Abbiamo avuto difficoltà all’Asl Napoli 1 ma le abbiamo superate grazie alla disponibilità di Forlenza. Si è lavorato per anni per far fallire l’operazione dell’Ospedale del Mare. Devo ringraziare Ciro Verdoliva per il suo senso delle istituzioni, è merito suo se questo ospedale è decollato e gliene rendo merito. Ora la direzione di marcia è chiara”. De Luca sottolinea che “chi dirige il processo è autonomo, l’unica indicazione che ho dato è stata quella di selezionare il meglio. Lavoreremo per questo sperando di non sbagliare. Dobbiamo cominciare a spostare qui i reparti. Dovrei dire alcune cose su quello che sento sull’apertura di questa struttura ma mi sono imposto di fare training autogeno. Se non avessimo avuto una concentrazione ossessiva non avremmo risolto nulla. E io mi auguro che l’informazione libera racconti tutto questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.