Ue: Gentiloni “È tempo di una stagione di ambizione”

“È il tempo di una stagione di ambizione europea. L’inverno dello scontento culminato con la Brexit è stato davvero pericoloso. Nel 2016 si pensava ci fosse una deriva, ma oggi a quasi due anni ne siamo usciti e abbiamo avuto la prova che lasciare l’Ue non è un buon affare. C’è una congiuntura economica favorevole che aiuta questa ambizione e i livelli di convergenza nell’Eurozona non sono mai stati così vicini. Questa ambizione vale anche per l’Italia”. Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenuto all’Universita’ Humboldt di Berlino. “Dev’essere un’ambizione politica perché l’approccio funzionalista crescerà con la risposta ai problemi concreti, ma oggi non basta più e serve un’ambizione politica che non vuol dire tutto e subito – ha aggiunto – ma deve tradursi in alcune scelte che riescano a far si’ che questa meravigliosa costruzione non rischi di essere definita come un gigante economico ma un nano politico. C’è bisogno di una straordinaria forza politica dell’Europa: i primi passi sono politiche di sviluppo e opportunità per finanziare i beni comuni europei” Per Gentiloni “abbiamo necessita’ di una politica migratoria comune. Italia e Germania hanno dato un buon esempio all’Europa, anche prendendosi alcuni rischi. Buon esempio significa capacita di accoglienza e gestione dei flussi, infliggendo colpi ai trafficanti di esseri umani”. Quindi “dobbiamo investire sul ruolo politico dell’Unione. Noi che abbiamo a cuore l’Europa sappiamo che dobbiamo fare passi in avanti sulla politica di difesa, di completare l’unione bancaria, di avviare un bilancio con risorse proprie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.