Sgarbi: “Renzi mi aveva proposto coalizione con Pd”

“Le mie idee corrispondono perfettamente a quelle di Renzi, ho anche pensato a candidarmi col Pd ma questo partito ha lo svantaggio ed il vantaggio di avere Renzi: lui non ha capito che la politica è fatta di ipocrisia, e lui, purtroppo, non è un ipocrita”. A parlare è Vittorio Sgarbi, che ieri è stato ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, la trasmissione condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Renzi le avevo proposto di candidarsi? “No, voleva fare una cosa simile a quella fatta dalla Bonino con Tabacci”. Cioè, che il suo partito Rinascimento fosse nella coalizione del centrosinistra? “Appunto, e questo non era escluso del tutto, però poi hanno ‘cannato’ Rinascimento togliendomi le firme dandole dandoli a quelli là, a quei Dc, che io definisco ‘Del Cesso’…” Tra la coalizione di centrosinistra e quella di centrodestra con chi avrebbe preferito candidarsi? “Forse le peggiori compagnie ce l’ha il centrosinistra. Ha la Lorenzin, eredita’ di Alfano….”. Se vince il centrodestra lei sarà ministro? “Certo – ha detto Sgarbi a Rai Radio1 -, il ministro della Cultura, la logica vuole questo”. E se ci fosse un governo di larghe intese? “In questo caso credo il ministro sarebbe Franceschini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.