Post violento su Fb contro Boldrini, perquisizione nel cosentino

I poliziotti del CNAIPC (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) della Polizia postale già nel pomeriggio di ieri avevano individuato le tracce informatiche del responsabile del post. Grazie alla collaborazione con Facebook i poliziotti hanno recuperato i dati necessari per l’individuazione fisica di un cinquantottenne della provincia di Cosenza. Lo stesso già dalle prime attività di riscontro risulta titolare di un profilo Facebook molto caratterizzato da immagini violente, minacce e individui armati. È in corso una perquisizione domiciliare eseguita dalla DIGOS della Questura e dalla Sezione Polizia postale di Cosenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.