Di Maio: “Riorganizzare norme in codici su modello Francia”

“Credo che le politiche pubbliche in Italia si facciano con la fiscalità e con gli investimenti prima di tutto, e quelli si decidono una volta all’anno nella legge di Bilancio, ma possibilmente con un piano triennale in modo tale da dare a voi la certezza di quali siano le tasse da pagare, gli investimenti che si stanno facendo, gli sgravi e gli ammortamenti introdotti perché anche il continuo cambio delle misure fiscali produce incertezza per gli investimenti”. Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, parlando agli imprenditori presenti all’incontro organizzato da Assolombarda oggi pomeriggio a Milano. Il leader del M5S ha poi citato l’esempio della Francia per la “riorganizzazione in codici di tutta la normativa esistente”. “Noi abbiamo calcolato che ne basterebbero 40 di codici – ha aggiunto – e così evitare che un cittadino, un’impresa o un ente pubblico debba consultare 50 commi di una legge per capire che cosa dica quella normativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.