Erdogan a Roma, cortei vietati in “green zone”

Un’ampia area di sicurezza denomina “green zone” sottratta alle pubbliche manifestazioni per le giornate di domenica e lunedì e interessata da “capillari servizi di polizia, sia con funzione di osservazione che di immediato intervento in caso di iniziative non preavvisate”. È la principale misura di sicurezza definita dal Questore di Roma Guido Marino, anche sulla base delle indicazioni emerse dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Paola Basilone, in occasione della visita in Italia del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, prevista dalla serata di domenica a lunedì sera. “Il dispositivo che in questi giorni si sta sviluppando a seguito di sopralluoghi e verifiche – scrive la Questura di Roma, in collaborazione con la polizia turca, mira a garantire la massima protezione del presidente turco e ad elevare ulteriormente gli standard di prevenzione antiterrorismo; prioritario è garantire eventuali forme di dissenso esclusivamente in una cornice di legalità”. “Massimo rigore ed allerta operativa” è quanto il Questore ha richiesto “ad ogni singolo dirigente ed operatore di polizia che sara’ impiegato nell’articolato dispositivo di prevenzione e sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.