Rosalba Forciniti torna in gara dopo 4 anni e vince tricolore

Sono andati in scena al Centro Olimpico di Ostia i Campionati Italiani assoluti di Judo 2018, con diverse conferme e grandi sorprese. La copertina è per Rosalba Forciniti – già bronzo olimpico a Londra 2012 – che torna sul tatami a 31 anni, dopo l’addio alle gare del 2014, due maternità ed un cambio di club. Quinto titolo assoluto per lei, l’ultimo nel 2010. “Ritornare sul tatami è stata la cosa più naturale che mi potesse capitare – sottolinea Rosalba Forciniti – è stato come se non avessi mai lasciato le gare, come un grande amore che non ti scordi mai. Continuare? Non lo so, adesso voglio andare a casa, stare con i miei figli, la famiglia, domani è un altro giorno”. Nelle categorie maschili, soltanto due campioni italiani confermano la loro leadership, con Nicholas Mungai (cat. 90 kg) e Giuliano Loporchio (cat. 100 kg) che ribadiscono la loro supremazia, altri cinque titoli passano di mano. La sorpresa è rappresentata Diego Rea, 19enne del New Body Center che, riesce a sovvertire tutti i pronostici salendo sul podio più alto dei 60 kg. Torna a vincere i Campionati Assoluti Matteo Piras – già campione nel 2016 – così come Enrico Parlati, che ritrova il trionfo tricolore dopo il titolo vinto a Torino nel 2015. Prima vittoria Christian Parlati che ormai sta diventando una certezza nella categoria degli 81 kg. Torna al successo Vincenzo D’Arco che – nel raggruppamento dei +100 kg – bissa il precedente successo del 2016. Nella classifica per società, primeggia l’Akiyama Settimo, sul podio anche le Fiamme Gialle e le Fiamme Oro, rispettivamente seconda e terza. Nell’ambito della manifestazione è stato dedicato un momento di attenzione per il premio messo a disposizione dalla Fondazione Matteo Pellicone, una borsa di studio che in quest’occasione ha valorizzato l’impegno della giovane napoletana Martina Esposito e del pordenonese Kenny Bedel, peraltro protagonista anche di una prova eccellente sfiorando il podio nei 73 kg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.