Renzi: “Basta polemiche, in campo squadra più forte”

“Grazie. Grazie è una parola che difficilmente viene usata in politica. Si preferiscono parole come polemica, lamentela, accusa. Tanti politici dicono: “Eh, però, anche tu, ma perché..:”. Pochi politici dicono “Grazie, comunque”. Proprio per questo al termini della (difficile) selezione delle candidature ho voglia di dire forte il mio grazie”. Lo scrive su facebook il segretario del Pd Matteo Renzi che aggiunge: “Grazie a chi ha accettato di candidarsi, grazie a chi ci ha detto di no con motivazioni varie (tanti, più di quelli che sono stati resi pubblici), grazie a chi continuerà il proprio lavoro in Parlamento e grazie a chi con la prossima legislatura lascerà il proprio incarico. Grazie a chi ha letto la legge elettorale e quindi sa che la partita è apertissima e che possiamo essere davvero il primo partito e il primo gruppo parlamentare. Grazie a quelli come Yoram che hanno lavorato duro per cinque anni: lui è l’ideatore della misura degli 80 euro, per lavorare con noi si è dimesso cinque anni fa dal suo lavoro e oggi ha scelto comunque di non ricandidarsi dicendomi: “Vedo tutte le polemiche, Matteo. Lasciamo il posto a un altro, io ti do comunque una mano con le mie idee e la mia esperienza. E nella professione mi rimetto in gioco” Grazie ai militanti del nostro partito che non sopportano più le polemiche interne e le divisioni e ci chiedono di lavorare sui progetti per l’Italia. Non sui nomi. E grazie ai cittadini che nei prossimi 35 giorni ci daranno una mano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.