Migliore: “Partito discute e costruisce liste democraticamente”

Dalla direzione notturna, al Nazareno, il Pd “ne esce come un partito che discute e costruisce le liste democraticamente e non con manipolazioni informatiche, come i 5Stelle che fanno sparire addirittura le candidature”. Cosi’ il sottosegretario alla Giustizia, Gennaro Migliore, a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, a Milano. E a proposito dell’abbandono della minoranza, guidata dal guardasigilli Andrea Orlando, dal presidente della Puglia Michele Emiliano e da Gianni Cuperlo, Migliore si dice dispiaciuto “ma e’ nell’ordine della democrazia che vi possano essere delle divergenze che arrivino fino al punto di non condividere alcune scelte, anche, fondamentali”. A chi, tra i cronisti, gli fa notare che Renzi aveva assicurato che non ci sarebbero stati ‘paracadutati’, Migliore risponde che “bisogna comprendere cosa si intende per paracadutati. Per quanto ci riguarda, noi abbiamo realizzato una serie di indicazioni e candidature che rispondono a quelle che sono le esigenze di rappresentanza nazionale del partito”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.