Regeni: Istituita borsa studio a suo nome per Collegio del mondo unito

A due anni dalla morte il Collegio del mondo unito dell’Adriatico e la Regione Friuli Venezia Giulia ricordano Giulio Regeni con l’istituzione di una borsa di studio a suo nome, che permetterà a ragazzi egiziani appartenenti a famiglie prive di disponibilità economiche di ricevere un’educazione di alto profilo nella nostra regione, proprio grazie all’istituzione della quale anche Giulio fu studente. Come annunciato dall’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e lavoro assieme al segretario generale del Collegio del mondo unito, Valentina Bach, il destinatario della borsa di studio per il biennio 2017-19, sostenuta dalla Regione e intitolata al ricercatore di Fiumicello, è Ahmed Sharafaldeen, un ragazzo egiziano selezionato esclusivamente in base al merito dalla commissione nazionale dei collegi del mondo unito (Uwc) in Egitto, che ha così l’opportunità di ricevere un’educazione di qualità ed alto profilo. Regione e Collegio del mondo unito contano, inoltre, per il biennio 2018-20 di ampliare l’iniziativa grazie al fundraising, al quale hanno giù aderito 185 persone che attraverso una donazione sostengono il progetto, al fine di ricordare Regeni attraverso un gesto capace di donare speranza e creare un ponte tra l’Egitto e la Regione dove Giulio è nato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.