Ue, Forza Italia: «Nostro Paese deve contare di più, serve impianto strategico»

“Le idee e le proposte italiane per l’Europa dovrebbero essere al centro del dibattito della prossima campagna elettorale: è una responsabilità che incombe su tutte le forze politiche, di destra, di centro e di sinistra. Qualunque governo uscirà dal 4 marzo, dovrà andare a Bruxelles a discutere la prossima finanziaria, indicare delle priorità. Siamo uno dei Paesi fondatori, ma contiamo al di sotto del nostro potenziale. Non basta dire che vogliamo cambiare l’Europa, dobbiamo darci un impianto strategico che non c’è. Solo così conteremo di più. Ma per farlo occorre cominciare oggi”. Così il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, che in un’intervista al Corriere della Sera fa un bilancio del suo primo anno di mandato e non solo. Il prossimo documento finanziario pluriennale della Ue secondo Tajani dovrebbe essere “un bilancio che rifletta veramente le priorità dei cittadini. Per questo occorre una strategia politica: crescita, investimenti, sicurezza, difesa, Africa. Quando in novembre ho detto che occorreva raddoppiare il bilancio della Ue, passando dall’1% al 2% delle risorse proprie, ho voluto provocare un dibattito. Ci sono varie ipotesi possibili per finanziarlo, per esempio con la tassa sui giganti del web, o tassando le transazioni finanziarie speculative, come i bitcoin”. Quanto all’Italia “deve farsi carico insieme a Madrid dei problemi dell’Europa del Sud. Ma per essere credibile dev’essere anche più presente a Bruxelles, fare riforme come il fisco e la giustizia, pagare i debiti pregressi della P.A. che mettono in ginocchio migliaia di imprese. Lo Stato deve perseguire chi evade, ma deve allo stesso tempo onorare i suoi debiti”. Infine, ribadisce che non sarà il leader del centrodestra per le prossime politiche: “non mi candido alle elezioni politiche in Italia, perché credo sia mio dovere continuare a fare il presidente del Parlamento europeo. Ci sono tanti nomi possibili per Palazzo Chigi nel caso di una vittoria del centrodestra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.