Quirinale: «Lavoro emergenza principale, sfida di grande impegno»

“La mancanza di lavoro, nonostante negli ultimi tempi si sia registrato un sensibile miglioramento, come risulta anche dai dati dell’Istat dei giorni scorsi, resta l’emergenza principale del nostro Paese. È un problema fondamentale, particolarmente avvertito in alcune fasce di popolazione (giovani e donne in primo luogo) e nel Mezzogiorno”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un’intervista al settimanale Famiglia Cristiana in edicola domani. “Scontiamo anzitutto gli effetti della gravissima crisi degli anni passati, che si stanno progressivamente riassorbendo. A essi – aggiunge – si affianca il fenomeno dei mutamenti delle forme di occupazione, sospinti dalla tecnologia e dalla globalizzazione. Vanno scomparendo alcuni lavori tradizionali, si affacciano nuove figure professionali. La sfida è di grande impegno. Per vincerla servono inventiva e voglia di mettersi in gioco, per aumentare il ritmo della ripresa economica e far crescere l’occupazione, garantendo, in forme parzialmente nuove ma certe, diritti e sicurezza. Vi è un circuito virtuoso tra il lavoro, la dignità delle persone e la loro piena cittadinanza, la democrazia”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.