Finale sfumata per Fognini e Giorgi a Sydney

Disco rosso in semifinale per Fabio Fognini nel “Sydney International”, torneo Atp 250 dotato di un montepremi di 468.910 dollari in corso sui campi in cemento di Sydney, in Australia, uno dei due appuntamenti che precedono il primo Slam del 2018 (l’altro è Auckland). Il 30enne di Arma di Taggia, numero 27 del ranking mondiale e quarta testa di serie, nel penultimo atto del torneo ha ceduto con il punteggio di 2-6 6-4 6-1, dopo un’ora e 52 minuti, al russo Daniil Medvedev, numero 84 Atp, passato attraverso le qualificazioni, che nei quarti aveva già eliminato l’altro azzurro Paolo Lorenzi. Nel secondo confronto diretto fra i due (il ligure si era aggiudicato in due set lottati l’unico precedente, disputato lo scorso anno al primo turno del Master 1000 di Cincinnati) l’azzurro, dopo aver strappato subito il servizio all’avversario nel game di apertura, break bissato poi al settimo gioco, ha dettato legge fino al 6-2 3-1 in suo favore, poi ha subito però la reazione del 21enne di Mosca, che lo ha riagganciato sul 3-3 recuperando il break e poi ha tolto la battuta a Fognini nel decimo game pareggiando il conto dei set. Senza storia poi il parziale decisivo, in cui dal 2-1 Medvedev ha messo la freccia lasciando solo una manciata di punti al ligure. Si interrompe in semifinale anche la corsa di Camila Giorgi nel “Sydney International”, torneo Wta Premier con un montepremi di 733,900 dollari in corso sul cemento della metropoli australiana, uno degli ultimi due appuntamenti prima degli Aus Open (l’altro è Hobart). La 26enne tennista Macerata, numero 100 del ranking Wta, passata attraverso le qualificazioni, ha ceduto per 6-2 6-3, in un’ora ed un quarto di gioco, alla tedesca Angelique Kerber, numero 22 Wta, tornata in grande spolvero, che ha messo a segno il terzo successo in altrettanti confronti con l’azzurra, che da lunedì tornerà a ridosso delle prime 70 del ranking guadagnando una trentina di posizioni. Nella finale di domani la Kerber, ex numero 1 del ranking Wta, troverà dall’altra parte della rete Ashleigh Barty, numero 19 della classifica, che si è aggiudicata in rimonta per 3-6 6-4 6-2, dopo quasi due ore di partita, il derby tutto australiano contro Daria Gavrilova, numero 25 Wta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.