Cioppa: “Impegno Lombardia contro crimini farmaceutici”

“Regione Lombardia è impegnata nel contrasto al crimine farmaceutico e collabora attivamente nelle attività di controllo effettuate nell’ambito del “Progetto Tracciabilità del Farmaco” del Ministero della Salute e di Aifa, rivolgendo la propria attenzione anche al farmaco ed alla sua filiera distributiva, vigilando sulla prescrizione, dispensazione ed utilizzo corretti”. Lo ha detto stamattina Gustavo Cioppa, sottosegretario alla presidenza di Regione Lombardia, a margine della conferenza “Strategie di contrasto al crimine farmaceutico”, organizzata dal ministero della Salute, dall’Arma dei Carabinieri e dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute nel quadro degli eventi in calendario per la Presidenza italiana del vertice G7. “Il crimine farmaceutico – ha spiegato Cioppa – mette a rischio la sicurezza dei pazienti e l’efficacia dei trattamenti clinici creando un grave problema di salute pubblica. Basti pensare che due terzi dello spam sulla posta elettronica riguarda farmaci e che il 95% delle farmacie online operano illegalmente e non sono presidiate da un professionista farmacista”. “Coerentemente con la propria lungimirante politica di salvaguardia della salute e prevenzione delle patologie, Regione Lombardia incrementa anno dopo anno un sistema di Regole di governo con05 indicazioni e obiettivi per le Aziende sanitarie per facilitare gli operatori nella appropriatezza delle prescrizioni, i cittadini nelle informazioni sul corretto impiego dei farmaci e nel monitoraggio dei consumi dei medicinali non trascurando la sorveglianza attiva delle eventuali reazioni avverse”, ha concluso Cioppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.